7 aprile

L'amore si armonizza nella preghiera

"Se due di voi sopra la terra si accorderanno per domandare qualunque cosa, il Padre mio che è nei cieli ve la concederà. Perché dove sono due o tre riuniti nel mio nome, io sono in mezzo a loro."
Matteo 18,19-20

"...Si possono trovare alcuni minuti ogni giorno per stare uniti davanti al Signore vivo, dirgli le cose che preoccupano, pregare per i bisogni famigliari, pregare per qualcuno che sta passando un momento difficile, chiedergli aiuto per amare, rendergli grazie per la vita e le cose buone, chiedere alla Vergine di proteggerci con il suo manto di madre..."

Papa Francesco - Amoris Laetitia 318

La sfida di oggi

Pregando insieme è come se si creasse una sinfonia armonica. Due note separate, suonate una alla volta suonano ugualmente, ma in modo differente. Sono quasi opposte l'una all'altra, si contrappongono, ma suonate insieme, in accordo, potranno creare un piacevole senso di armonia. Insieme producono un suono più pieno e completo di quanto possano fare se vengono suonate singolarmente.

Pregare insieme permette di abbassare i toni, di creare uno spazio di riflessione, di mettersi nei panni dell'altro, di provare a comprendere ciò di cui si ha bisogno, potendo intercedere l'uno per l'altra. 

Pregare per la persona che amo sprona il mio cuore a prendersi cura di lei in maniera più profonda.

So che può essere un impegno oneroso da prendere, ma, se me la sento e se la persona che amo è concorde, possiamo prendere in considerazione l'idea di creare degli spazi di preghiera condivisa.

Considero l'idea di crearmi uno spazio della giornata da dedicare alla preghiera e comincio da oggi a dedicarmi un incontro a tu per tu con Dio. Se la persona che amo, condivide la mia fede, le chiedo di iniziare a pregare insieme a me. 

Rifletto a fine giornata...

1. Sono riuscito a pregare?

2. L'ho fatto da solo o in coppia?

3. Penso sia una bella esperienza?

4. Posso ripeterla?