La logica di Dio

19 marzo
Dal Vangelo secondo Matteo
Mt 1,16.18-21.24

Giacobbe generò Giuseppe, lo sposo di Maria, dalla quale è nato Gesù, chiamato Cristo. Così fu generato Gesù Cristo: sua madre Maria, essendo promessa sposa di Giuseppe, prima che andassero a vivere insieme si trovò incinta per opera dello Spirito Santo. Giuseppe suo sposo, poiché era uomo giusto e non voleva accusarla pubblicamente, pensò di ripudiarla in segreto. Mentre però stava considerando queste cose, ecco, gli apparve in sogno un angelo del Signore e gli disse: «Giuseppe, figlio di Davide, non temere di prendere con te Maria, tua sposa. Infatti il bambino che è generato in lei viene dallo Spirito Santo; ella darà alla luce un figlio e tu lo chiamerai Gesù: egli infatti salverà il suo popolo dai suoi peccati». Quando si destò dal sonno, Giuseppe fece come gli aveva ordinato l'angelo del Signore.

1.

Sono capace di affidarmi a Dio anche quando tutto sembra essere contro di me?

2.

Giuseppe era uomo giusto, cosa lo rendeva tale?

Io mi sento, sono, uomo giusto, donna giusta?

3.

Giuseppe non agisce in base alla logica umana ma in base alla logica di Dio che si basa sull'amore e sulla fiducia.

Quanto sono capace di amare a prescindere? Di amare nonostante tutto?